La nostra biblioteca

La biblioteca è aperta dal lunedì al sabato dalle 8 alle 13 e il martedì dalle 15 alle 18.

Storia della biblioteca

Il Centro di ricerche per la storia dell’Alto Lazio, oggi diretto da Luciano Osbat, nasce alla metà degli anni ’70 del Novecento, nell’ambiente elitario delle Edizioni di storia e letteratura.

L’ambiente di riferimento era il territorio a nord di Roma, tra il Tevere e il mare, per gran parte ricadente nella Tuscia romana e gli obbiettivi immediati erano la conservazione e la valorizzazione di archivi e biblioteche, l’avvio agli studi storici di studiosi e di giovani laureati, lo sviluppo di ricerche di storia sociale e religiosa legate al territorio.

Sin da subito si dà avvio alla creazione di una biblioteca specializzata che, da allora, ha continuato a crescere e che oggi conta oltre 15.000 volumi, quasi tutti catalogati e reperibili attraverso il Servizio bibliotecario nazionale.

Dal 1985 il Centro di ricerche sposta la propria sede a Morlupo (RM) e la biblioteca ha trovato ospitalità al centro del paese nel Palazzetto Borghese da poco restaurato, per trasferirsi poi, nel 2007, nel Palazzo papale di Viterbo dove tuttora ha sede.

Clicca sul link sottostante per accedere direttamente al catalogo della biblioteca

Carta dei servizi

La biblioteca gestisce servizi di consulenza bibliografica ed assistenza alla consultazione dei cataloghi, alle ricerche informative e documentarie, alle ricerche su basi dati locali o remote.

Oltre all’assistenza alla ricerca bibliografica e all’uso delle fonti il servizio di informazione fornisce risposte fattuali basate principalmente su fonti di consultazione corrente. Per effettuare questo servizio la biblioteca si è dotata dell’apparato bibliografico adeguato e delle banche dati del Servizio Bibliotecario Nazionale.

I cataloghi automatizzati e i collegamenti Internet a banche dati remote disponibili e funzionanti per l’uso pubblico, sono direttamente accessibili da parte degli utenti, ovvero mediante richiesta inoltrata per telefono o per posta elettronica.

Prestito, rinnovo, consultazione

Il prestito è personale e destinato esclusivamente ai soci del Cersal, non può essere trasferito ad altri e deve concludersi con la restituzione dei documenti alla biblioteca entro il termine di scadenza.

La biblioteca garantisce la semplificazione e la rapidità delle procedure di prestito anche attraverso l’impiego di strumenti informatici.
La mancata restituzione entro il tempo convenuto o il danneggiamento dell’opera prestata può comportare l’esclusione dal servizio di prestito o il risarcimento della perdita subita.

La durata del prestito è stabilita in un mese e può riguardare un volume per volta. Se necessario è possibile rinnovare il prestito per una settimana e ripetere la richiesta ogni volta che ce ne sia bisogno. In orari diversi da quelli di apertura al pubblico la restituzione può avvenire contattando direttamente il presidente o il personale della Biblioteca. Eventuali ritardi nella consegna o nella richiesta di rinnovo sarà segnalata con un sollecito.

Servizi di consegna a domicilio sono organizzati per utenti costretti a casa. Ospedali, case di riposo, carceri e altri istituti sono serviti dalla biblioteca non solo per il prestito dei libri, ma anche per servizi di informazioni.

Prestito interbibliotecario e fornitura copie (ILL-DD)

La biblioteca del Cersal fornisce un servizio di prestito interbibliotecario e di fornitura di documenti ai propri utenti regolarmente iscritti al prestito.

Digitalizzazione articoli

Il Cersal mette a disposizione degli utenti le macchine per la scansione di parti di libri e documenti. Il servizio di digitalizzazione è affidato al personale della biblioteca. L’invio può avvenire tramite posta elettronica o in loco tramite penna USB.

Internet in biblioteca

La biblioteca del Cersal rende disponibili documenti e informazioni su qualsiasi supporto, compresi anche documenti video, sonori e multimediali (compact-disk, videocassette, cd-rom). Cura l’integrazione con le raccolte cartacee della documentazione digitale, sia essa accessibile localmente (cd-rom, banche dati) o tramite connessione remota, per via telematica o Internet.

I documenti sonori o video, i cd-rom, possono essere utilizzati in sede con apposite attrezzature, oppure possono essere presi in prestito.

Fotocopie, riproduzioni e stampe

Il servizio di riproduzione in fotocopia ovvero con altri mezzi (fotografia, scannerizzazione, hardcopy ecc.) è disponibile per gli utenti della biblioteca che ne abbiano necessità per motivi di studio e ricerca e nel rispetto della normativa vigente.

Promozione e attività culturali, valorizzazione e ricerca

La biblioteca del Cersal è anche un luogo di incontro, di scambio di esperienze e di conoscenze.

La biblioteca organizza incontri, dibattiti, presentazioni e altre iniziative volte a promuovere la conoscenza, la lettura, l’informazione, la fruizione dell’espressione culturale con i più vari mezzi, l’acquisizione di competenze nell’uso delle tecnologie dell’informazione, la formazione ricorrente e il confronto fra saperi diversi.

La biblioteca del Cersal promuove attività di studio e ricerca finalizzate alla valorizzazione e alla conoscenza di raccolte documentarie e di aspetti della storia e della cultura locale. Produce pubblicazioni, guide, manuali, bibliografie, ed altre iniziative editoriali.

Chiedi aiuto: Assistenza alla ricerca

Il Reference svolge una funzione di assistenza e di orientamento (anche on-line) alla fruizione dei servizi del Cersal.
É possibile richiedere assistenza:

  • per la ricerca al catalogo Cersal;
  • per individuare quali libri e riviste trattano un certo argomento;
  • per apprendere l’utilizzo di ulteriori strumenti di ricerca;
  • per conoscere le procedure dei diversi servizi.

Infine, il Reference svolge anche ricerche bibliografiche generali su argomenti o materie indicati dall’utente.

F.A.Q.

Domande relative alla biblioteca

Come è strutturata la biblioteca del Cersal?

La Biblioteca del Cersal è articolata in sezioni:
Il fondo locale contiene i volumi relativi al territorio:

IT – Opere generali italiane
LAZIO – Opere generali della Regione Lazio
LZP – Stato Pontificio
LZFR – Località della Provincia di Frosinone
LZLT – Località della provincia di Latina
LZRI – Località della Provincia di Rieti
LZRM – Località della Provincia di Roma
ROMA – Città di Roma
LZVT – Località della provincia di Viterbo
VITERBO – Città di Viterbo
ABR – Abruzzo
MAR – Marche
MOL – Molise
TOS – Toscana
UMB – Umbria
ALR – Altre regioni

Il Fondo generale – FGEN

STR – Storia della religiosità
LD – Letteratura e documentazione
LD-SIN – Sinodi
LD-TEA – Teatro
STM – Storia e Metodologia della ricerca storica
ADV – Annuari, Dizionari, Vocabolari
AGI – Agiografia
CON – Consultazione
MUS – Musica
SA – Storia dell’arte

Quali sono gli orari di apertura della biblioteca?

La Biblioteca del Cersal è aperta al pubblico, con orario continuato, dal lunedì al sabato dalle 8:00 alle 13:00, Il servizio di consultazione, prestito e restituzione è attivo dal lunedì al sabato dalle 8:30 alle 12:30.

Chi può accedere alle biblioteche?

L’ammissione alla Biblioteca e ai suoi servizi è consentita alle seguenti categorie di utenti: studenti, docenti, ricercatori, dottorandi, specializzandi, assegnisti, e tutti coloro che hanno esigenze di studio e di ricerca.

Devo registrarmi per accedere ai servizi delle biblioteche?

Gli utenti non necessitano di registrazione. È richiesta la registrazione soltanto per il servizio di prestito presso il banco Reference, presentando un documento di identità.

Posso usare il mio computer portatile in biblioteca?

Gli utenti non necessitano di registrazione. È richiesta la registrazione soltanto per il servizio di prestito presso il banco Reference, presentando un documento di identità.

Come posso ricevere notizie dalla biblioteca?

Puoi iscriverti alla newsletter per conoscere gli eventi e le notizie della biblioteca. L’iscrizione è possibile attraverso la comunicazione della casella di posta elettronica, le comunicazioni saranno inviate per mail a tutti gli interessati